Tra le Redini – il Documentario

TRA LE REDINI

IL DOCUMENTARIO

(free on Youtube and www.shortymedia.com)

 

Tra le Redini” è un documentario atipico e al tempo stesso un piccolo diario.

Seguendo le tappe fondamentali della vita di una Quarter Horse, una puledra come tante, priva di una particolare linea di sangue, dipinge una piccola fotografia dell’ambiente legato al “Reining” tra Friuli e Veneto, un affascinante sport equestre nato in America che in Italia vanta un appassionato seguito anche e soprattutto a livello dilettantistico e regionale.

Un viaggio durato due anni e mezzo nel quale personaggi, stili di vita e passione si miscelano creando un racconto che, nella sua semplicità, diventa avvincente.

Contemporaneamente si scoprono altre discipline equestri, filosofie e pensieri di molti uomini e donne che mettono il cavallo al centro delle proprie passioni: dai cultori delle tradizioni agli amanti dei sistemi naturali, dall’Alta Scuola Californiana al Working Cow Horse.

Tra le Redini” è anche una vera e propria storia, semplice come tutte le storie che appassionano e coinvolgono davvero, che non mancherà di ispirare anche quanti non conoscono i cavalli e coloro che condividono la propria vita con questi splendidi animali.

 

Il documentario é VISIBILE LIBERAMENTE su web.

 

Il Titolo:

Tra le Redini” è un modo di dire comune fra i trainer di cavalli da Reining. Lo si dice di un cavallo capace di ascoltare con attenzione gli “aiuti” (i comandi) del suo cavaliere. Un cavallo tra le redini è volenteroso, elegante e intelligente.

 

I Protagonisti:

Daniel Moro, proprietario e trainer dell’ OAK STABLE di Fontanafredda

Giancarlo Doardo, Exhibition Manager del Salone del Cavallo Americano

Nicola Cordioli, NRHA European Derby Champion L2

Marco De Piccoli, Gold Medal European Champ. SBH Open

Mauro Taccia, ERCHA Reined Cow Horse LTD Open Champion 2013

Suzie Brown, Licensed Parelli Professional

Andrea “Drew” Mischianti, E.R.R.A. & Ranch Academy Co-founder – accompagnato dalle splendide immagini gentilmente fornite da Natalia Estrada

 

 

Altri personaggi:

Ennio Minet

Nicola Corti

Andrea De Roia

 

La Voce Narrante

Andrea Appi (classe 1964), fa parte insieme a Ramiro Besa del famoso duo comico i PAPU. Le sue presenze televisive e cinematografiche sono state innumerevoli : Convenscion (1999, RAI 2), Zelig (2001, ITALIA 1), Quelli che il calcio (2001, RAI 1), Colorado Café Live (2003-2005, Italia 1), Eccezziunale…veramente – Capitolo secondo…me (2006) con Diego Abbatantuono. Ecc. ecc.

Lorenzo Lamagna, il regista, lo ha voluto fortemente come voce narrante del documentario dopo averlo conosciuto sul set di un’altra produzione. Appi, dopo aver esaminato i premontati del film “Tra le Redini” ha accettato volentieri, appassionandosi al tema e al particolare stile del documentario, regalando un’impronta personale ed unica alla narrazione.

 

Il Regista

Il Pordenonese Lorenzo Lamagna (classe 1980) ha scritto il soggetto, i testi ed ha tecnicamente realizzato l’intero prodotto occupandosi, in due anni di intenso lavoro, delle riprese, le interviste, il montaggio, le animazioni e il color grading.

Dal 2004 lavora professionalmente nel settore delle video produzioni televisive e pubblicitarie e nel 2006 ha fondato la casa di produzione video ShortyMedia (www.shortymedia.com) .

Tra le Redini” è da considerarsi come il suo primo documentario da regista e produttore.

In alcune sessioni di ripresa ha potuto avvalersi della preziosa collaborazione di Fabrizio Manias di OppureSi. Nel montaggio finale, oltre alla grande quantità di riprese video sono presenti numerosi contributi fotografici ottenuti grazie al prezioso contributo di STUDIO ANDREA BONAGA (personaggi e gare) e STUDIO NATALIA ESTRADA (Alta Scuola Californiana, interventi di Drew Mischianti e Ranch Horses in U.S.A.)

 

La produzione

Tra le Redini” è il primo prodotto ufficiale firmato ShortyMedia. Vuole essere solo il primo di una serie di film nei quali si reinterpreti la documentaristica con uno stile che coinvolga e appassioni gli spettatori in modo nuovo, sfruttando anche altri linguaggi cinematografici più o meno moderni per raggiungere l’obbiettivo di descrivere, far conoscere, ispirare e, soprattutto, intrattenere.

 

La colonna sonora

La colonna sonora è stata attentamente selezionata grazie alla collaborazione di Freeplaymusic.com e di Themusicbed.com. Fra le 15 tracce ricordiamo la splendida “All for you” di Matt McCloskey e “Sweet Tennessee” di Judah & The Lion. Inoltre è presente il tema acustico del chitarrista pordenonese Alberto Milani dal titolo “Maybe”

scritto appositamente per il film.