Glidecam Smooth Shooter HD 4000

In vista di un paio di produzioni un po’ particolari, da qualche giorno qui in studio ci siamo riappropriati di una  nostra vecchia conoscenza, il supporto a corpetto stabilizzato ad un braccio Glidecam Smooth Shooter HD 4000.

Si tratta di un dispositivo più semplice rispetto alle tradizionali steadi cam anche se è ovviamente progettato per simularne l’utilizzo.

Ad un budget d’acquisto più basso (ci aggiriamo intorno ai 2300€ contro  i 6000€ di uno dei rig più semplici dei supporti blasonati a due estremità) corrispondono vantaggi e svantaggi che cercheremo di sintetizzarvi qui in una breve recensione.

-Il corpetto è di buona fattura, resistente e tutto sommato ben rifinito. La porzione metallica dell’innesto permette una regolazione con un escursione di circa 25 cm per alzare o abbassare il baricentro. Il suo disegno però tende a sbilanciare i pesi in avanti. Noi abbiamo apportato una piccola modifica: abbiamo aggiunto una tasca sul retro, nella zona lombare, dove inserire qualche kilogrammo di contrappeso per rendere più confortevoli le riprese più lunghe altrimenti dopo qualche minuto la schiena tende a risentire un po’ troppo lo sforzo

- Il glidecam hd 4000 (che alcuni utilizzano singolarmente come supporto a mano stabilizzato) é un buon prodotto se associato allo smooth shooter. E’ chiaro che le camere da utilizzarsi non devono superare i 3,5kg di peso ma il sistema di regolazione del baricentro è ben congeniato e, con un po’ di pazienza, permette una regolazione precisa dei baricentri.

-Il braccio singolo è, a mio avviso, la parte migliore del sistema. Le componenti sono robuste e le molle di regolazione (se ben conservate…cioè se allentate dopo l’utilizzo) rimangono ben funzionali anche dopo qualche anno.

Nel complesso il sistema funziona piuttosto bene ma la mancanza di due estremi isoelastici impone al fruitore di fare molta pratica…soprattutto quando si parla di sequenze da girare camminando all’indietro o di lato. Per chi utilizza dslr (tolto il problema del fuoco che anche con un Follow f. può essere problematico dato che si sta poco a far oscillare il punto di ripresa) i vantaggi sono sui pesi: aggiungendo una piastra in dotazione alla base d’appoggio del glidecam il peso del punto di ripresa è sufficiente per essere stabilizzato e così si evita di dover appesantire con troppi contrappesi il sistema.

La nostra opinione è che se utilizzato in determinate situazioni, con sequenze ben ragionate, senza sfoderarlo ogni due per tre il Glidecam Smooth Shooter HD 4000 è un buon strumento di lavoro. Specialmente per le microproduzioni come la nostra che si vedono costrette a fare i conti con budget più contenuti nella scelta delle strumentazioni di bordo.

Glidecam propone anche la versione a due bracci che però non abbiamo mai avuto modo di provare.

A breve pubblicheremo un po’ di sequenze girate con il sistema…a presto!

 

Lorenzo Lamagna

ShortyMedia 2013